Sabato, 16 Dicembre 2017 | Login
P. Raniero Cantalamessa, dell’ordine francescano dei Cappuccini. E’ nato a Colli del Tronto (AP) il 22 Luglio 1934. Ordinato sacerdote nel 1958. Laureato in Teologia a Friburgo, Svizzera, e in Lettere classiche all’Università Cattolica del S. Cuore di Milano. Nel 1979 ha lasciato l’insegnamento per dedicarsi a tempo pieno al ministero della Parola. Dal 1980 è Predicatore della Casa Pontificia. 
Nato nel 1940,fu ordinato sacerdote il 19 marzo 1966.Dal 1966 al 1988 svolse il servizio sacerdotale a Milano.Dal 1985, in seguito ad un pellegrinaggio a Međugorje, è diventato uno dei più appassionati sostenitori delle apparizioni mariane; da quel momento ha iniziato a collaborare con Radio Maria, divenendone direttore nel 1987.
 Nato a Ragusa il 26 agosto del 1959. Amava ripetere che “gli alimenti essenziali, oltre ai sacramenti, per crescere nella vita di fede sono tre: la preghiera, l’adorazione, l’evangelizzazione, il resto è lattuga”. Il 27 maggio del 2002, due giorni prima che il Signore lo chiamasse nella Sua Gloria, scriveva ai membri delle cellule: “ora abbiamo queste cose da fare: pregare molto, anzi sempre; servire tutti con amore e umiltà; annunciare ad ogni uomo, sempre, dovunque, Gesù l’unico salvatore del mondo”.

 

 

 

 

“La preghiera e l’amore ottengono l’ impossibile”. Questa frase è scritta sulla tomba di padre Andrea Gasparino, sacerdote missionario e maestro dello Spirito, (1923, 26 settembre 2010). Padre Gasparino ha retto per più di 50 anni la scuola di preghiera per giovani nella “Città dei Ragazzi” dove generazioni di giovani hanno imparato da lui uno stile di vita, essenziale, coerente, rigoroso, impregnato di preghiera e di testimonianza. E’ fondatore del Movimento Contemplativo Missionario “P. De Foucauld”.

 

 

 

 

 

Il Nostro Sito Utilizza i Cookie. I nostri cookie di profilazione e quelli installati da terze parti ci aiutano a migliorare i nostri servizi online. Se ne accetti l'uso continua a navigare sul nostro sito. Se vuoi saperne di più Sui Cookies che utilizziamo e vuoi sapere come negarne il consenso a tutti o solo ad alcuni, leggi la nostra: Cookie Policy.

  Accetta I Cookies Da Questo Sito