Sabato, 16 Dicembre 2017 | Login
×

Attenzione

Solo Gli Utenti Registrati Possono Aggiungere Nuovi Messaggi: Si Prega Di Effettuare Il Login

 Scrivi La Tua Testimonianza

 santomaso1

"ti sono apparso infatti per costituirti ministro e testimone di quelle cose che hai visto e di quelle per cui ti apparirò ancora." (Atti 26,16)

 

Testimonianze VII Convegno "Rivestitevi dell'Armatura di Dio"

Se dovessi esprimere cosa ho provato o meglio vissuto nei tre giorni del VII convegno, direi che non è stata una "esperienza" perché stare alla presenza di Dio è una realtà. Sperimentare quanto è grande il suo amore, viverlo personalmente e condividerlo con gli altri mi ha riempito il cuore di gioia, perché Dio è amore e in Lui siamo una cosa sola.

 

Maria Pellicori

 

Il mio pensiero va oltre, è qualcosa che ancora oggi non riesco a capire, forse perché quello che mi succede durante la lode è qualcosa che ancora oggi non riesco a descrivere. Inizio col chiedere al Signore il Suo Santo Spirito e una emozione m' invade, con le lacrime agli occhi penso di non essere degno di poterlo lodare, ricordo solo le prime parole e poi più nulla. Ringrazio Dio di avermi scelto, di avermi fatto conoscere delle persone che hanno veramente fede in Dio e che mi hanno trasmesso l'amore per Lui. Oggi posso dirvi che il Signore Gesù Cristo non ha bisogno di sapienti ma di figli veri che vogliono fare la sua volontà perché il resto lo farà Lui. Lui è il Signore nostro Dio e se sono qui è perché Gesù mi ama più di quanto io possa immaginare. In questi tre giorni del VII convegno ho ricevuto tanto amore che voglio donarlo anche a voi con la mia testimonianza.

 

Michele Rapisarda

 

Questo VII convegno mi ha dato la forza di testimoniare la Parola del Signore e la forza di non arrendermi al demonio. Il Signore è grande e io confido in Lui.

 

Alessandro Rapisarda (12 anni)

 

Grazie Signore per questi giorni di grazia che ci hai concesso, nei quali hai lavorato su noi facendoci prendere consapevolezza delle ferite delle nostre anime, che come balsamo lenitivo le hai sottoposte alla tua signoria per essere sanate dal tuo Sangue prezioso. Grazie Gesù perché sei vivo oggi come 2000 anni fa, ci hai detto con dolcezza: "Su coraggio rialzati e cammina", tu hai letto la sofferenza dei nostri cuori e come un padre tenero ed affettuoso hai voluto consolarci, come solo Tu sai fare. Grazie Gesù perché ti sei preso cura di noi, scrutando i nostri cuori donandoci ciò di cui avevamo bisogno: la tua consolazione. In questi tre giorni del VII convegno ci hai ristorato, permettendoci di stare in intimità con te, cuore a cuore. Grazie Gesù perché hai visto che le zavorre che portavamo erano pesanti e tu ti sei fatto cireneo, per alleggerirci il peso. Grazie Gesù perché in questi giorni hai allontanato la tristezza e la solitudine delle nostre anime e come i viandanti di Emmaus hai camminato accanto a noi spiegandoci le scritture e i nostri cuori ardevano per l'amore che riversavi dentro. Grazie Gesù perché hai riversato su noi una pioggia di grazie e benedizioni e ci hai fatto gustare il perdono e la riconciliazione rivestendoci della dignità dei figli di Dio.

Grazie Gesù per l'accoglienza dei fratelli della Comunità "Liberi in Cristo" che ci hanno fatto sentire a casa, grazie per il luogo che hanno scelto per questo VII convegno, un'oasi di paradiso, dove il silenzio e l'azione dello Spirito Santo hanno permesso che potessimo vivere la preghiera con la Potenza che è nel nome di Gesù. Grazie Signore Gesù.

 

Patrizia e Nunzio

 

In ogni convegno spirituale in cui sono andata ho appreso qualcosa che non comprendevo. Anche in questo VII convegno dai Padri Passionisti ho capito molte cose. Ho compreso che lo Spirito Santo è vivo ed è come una persona, è come il Padre e il Figlio e che dobbiamo ascoltare e fare ciò che lui ci dice. Noi stessi dobbiamo essere sorgente di Spirito Santo. In questi giorni quando lo invocavo, lo sentivo dentro di me, i miei timpani pulsavano e la mia mente era piena di pensieri positivi e non mi stancavo di lodarlo. Ho capito anche che non ci si deve stancare di pregare anche quando siamo tristi o presi da quelle vicessitudini della nostra vita frenetica. La preghiera, la confessione e l'Eucaristia infiammano la nostra vita e ci danno pace. Questo l'ho capito specialmente l'ultimo giorno del convegno, quando una telefonata mi annunziava la morte di una mia nipote per la quale avevo pregato tanto per la sua guarigione, ho provato un dolore immenso, le lacrime scendevano sul mio volto senza fermarsi, dopo ho capito che Gesù non ha voluto più che soffrisse ne lei, ne i suoi genitori, figli e marito. Così Dio mi ha dato la forza di affrontare questo lutto con la certezza che nel suo riposo di pace e di gioia, è vicina a Dio. Quando lo Spirito Santo è con noi ci viene naturale pregare ed avere una relazione con Lui.

 

Rosa Cavallari

 

L'atmosfera mistica, il silenzio, la bellezza della natura intorno il Santuario mi hanno regalato tanta meditazione interiore ed un grande senso di pace. Tutto ciò ha reso il convegno fonte di sapienza spirituale avvicinandomi sempre più a nostro Signore Gesù. Le preghiere di lode, con canti e animazione, inteneriscono e aprono il cuore a nuove vie d'amore e fratellanza, creando un filo diretto tra terra e cielo.

Graziella


Mercoledì, 27 Maggio 2015
Claudia

Grazie Gesu', mio Signore!

Caro Gesù',

eccomi ancora una volta ai tuoi santi piedi per dirti GRAZIE. Da quando ti ho riconosciuto come il Signore della mia vita, Tu non hai tardato a farti vedere.  La tua presenza nella mia vita e' sempre più tangibile e Tu operi in me grandi guarigioni. Ora mi chiami a darne testimonianza per la maggior gloria di Dio nostro Padre ed io, essendo impura, chiedo allo Spirito Santo di suggerirmi le parole più degne per tutto ciò.

Cari Amici che leggerete la seguente testimonianza,

desidero dirvi, innanzitutto, che Gesù' opera nella semplicità, senza grandi frastuoni o sconvolgimenti, nella misura in cui gli apriamo il nostro cuore. La preghiera individuale e' solo il primo passo. Se pensiamo ai primi cristiani, questi si riunivano in comunità per pregare ed invocare la presenza dello Spirito Santo che li avrebbe consolati  dalle tribolazioni della vita terrena e illuminati sulle cose di Dio. Ebbene, la preghiera comunitaria deve occupare un posto rilevante in questo cammino di conversione, perché i fratelli che hanno già fatto questa esperienza ci guidano con santità e come Gesù' ci prendono per mano e ci danno quell'abbraccio del Padre  che ci guarisce.

Qualche giorno fa, ho ripetuto un trattamento ginecologico, al quale mi sottopongo una volta l'anno, ormai da più di sei anni. L'intervento chirurgico non mi ha causato nessuno dei fastidi sempre accusati nelle precedenti  sedute. A detta dell'infermiera che mi assisteva, il dottore appariva quel giorno molto sereno e più allegro del solito, da non sembrare lui. Ora aspetto di conoscere il risultato di tale operazione! Comunque vada ho la certezza che Gesù' ha la sua mano su di me! Amen!


Mercoledì, 27 Maggio 2015
Claudia: Desiderio di Dio

Caro Amministratore, oggi è con te che desidero confidarmi, perché voglio confermare a te e alle nostre sorelle che hanno pregato su di me durante la preghiera di mercoledì 27 ottobre quanto forte sia stata la presenza dello Spirito Santo dentro di me. Malgrado siano passati diversi giorni da allora, sento ancora una “tenerezza” che mi accarezza il cuore. Ho finalmente trovato la forza di reagire a mia madre – ALLELUIA – anche se prima di farlo sono caduta nel peccato. Ti spiego meglio. Domenica mattina mi sono trovata nella situazione di mentire ad un’amica di famiglia per richiesta di mia madre, ma appena ho chiuso il telefono ho realizzato di avere tradito il mio Gesù, il Signore della mia vita, il mio Re e il Padre a cui ho dichiarato di essere figlia sua. All’inizio ero piuttosto agitata, ma poi ho trovato la calma per spiegare la mia scelta di vita : «quando nel nostro cuore c’è Gesù, che è Verità e Vita, non può esserci la menzogna». La mia bocca parlava con parole “sante”. L’ultima volta che mi sono confessata, avevo chiesto l’intervento dello Spirito Santo e della Vergine Maria qualora mi fossi trovata in difficoltà e Loro se ne sono ricordati e sono venuti in mio soccorso. Grazie Gesù! Grazie servi di Dio che lasciate che lo Spirito Santo operi sulla terra attraverso di voi per la maggior gloria di Dio Padre. Grazie da una figlia unitile ma tanto amata da Dio!


Mercoledì, 27 Maggio 2015
Sonia - III Convegno Trappeto (CT)

Sono stati tre giorni indimenticabili, bellissimi!!! Peccato per voi tutti che non eravate con noi... Ha fatto meraviglie il Signore, ha donato a tutti noi (indistintamente) amore, pace, luce, gioia, intelletto, (sopratutto a me) per capire i messaggi che Lui ci ha dato attraverso i profeti di oggi: Dott. Jhon Bonnici, Kalambay, Padre Mattia, Don Saccà. In poche parole "ci ha fatto nuovi" Sapete nel pomeriggio di domenica mi è venuto un nervosismo, un'ansia (portandomi ad essere scontrosa con mia mamma e mio papà: perdonatemi) e non riuscivo a capire da cosa derivasse tutto ciò, visto che sono stata "strabenissimo"!!! Beh! Aarrivata a casa mi sono resa conto che questo mio stato d'animo derivava dal fatto che mi dispiaceva che tutto ciò fosse finito così presto, ma... dopo un pianto liberatorio il mio Gesù mi ha fatto capire che il convegno, ma non il suo "infinito amore" e che tutto quello che Lui mi ha donato in questi giorni, continuerà a darmelo per tutta la mia vita. Grazie Gesù perla gioia che hai lasciato nei nostri cuori, grazie Signore perchè Tu esisti. Ringrazio, lodo e benedico il mio Signore per avermi voluto e per aver risvegliato (proprio nel momento in cui io ho ammesso il mio vuoto interiore, il mio vuoto nella preghiera) l'amore che c'è dentro di me per il mio Re. Ho vissuto momenti unici, momenti inspiegabili, dove il mio Signore mi ha abbracciata, mi ha accarezzata, mi ha liberata, ha perdonato i miei peccati; quanto sono stata cattiva con il mio Creatore (Lui mi ha creata per amore) quante volte ho messo da parte il suo amore, la sua presenza,l a preghiera, chiudendo la porta del mio cuore e pensando solo a me stessa, dicendomi che tanto c'è tempo e ho sbagliato a pensare tutto ciò, perchè ho perso tanto tempo in cose inutili, in cose del mondo che non ti portano a niente.

GRAZIE,LODE, BENEDIZIONE, GLORIA

A te Signore che hai aperto il mio cuore, la mia mente e i miei occhi. Ho voluto fare questa testimonianza perchè io sono una ragazza molto chiusa nel proclamare l'amore del mio Signore, ma ora è arrivato il momento di parlare di dire che veramente "Gesù è amore" che nessun dubbio, che nessun problema è più grande di Lui. Da questo momento dinanzi a tutti voi, voglio promettere al mio Gesù di confidare in Lui per ogni cosa, di crescere nella sua parola cosicchè anche la mia fede cresca nella sua infinita illuminazione e protezione. Ancora una volta voglio ringraziare il Padre, Gesù, lo Spirito Santo e Maria,i l dott.Jhon Bonnici, Kaly, Padre Mattia, Padre Francesco, Padre Saccà, Salvo, Patrizia, Letizia e tutti i miei fratelli presenti. Un bacio anche per chi, purtroppo non c'era.

Sia lodato Gesù Cristo
                                                     TVB Gesù

                                                 Sonia Mignemi


Mercoledì, 27 Maggio 2015
Giovanna: Momento di grazia

Salve a tutti mi chiamo Giovanna e SN una ragazza di ventiquattro anni quasi. Vorrei raccontare  mia testimonianza CN tanta gioi k il nostro sogno mi dona ogni giorno... io circa un paio i mesi fa ho avuto un momenti un po buio... DV io non tovavo più gioia, amore... ero sempre più triste e i miei occhi non smettevano di piangere. Io SN una ragazza k da tanto cuore alla gente ma pultroppo vengo sempre tradita dalalla gente k do il mio cuore...SN una ragazza k ho sempre accumulato tante sofferenze e tante delusioni nella mia vita. Allora un giorni SN crollata non ho avuto più la forza di stare all'i piedi e mi n sentita male ho avuto attacchi di nervi. DV io prendervi dei tranquillanti per un periodo.Ma la cosa peggiore k ho fatto e k me ne,snSN subito pentita un giorno ho preso tutta la boccettina delle gocce. E allora io ho perso i sensi e mia sorella mi trova per terra in quel momento non cpiv nulla m centri il mio cuore ho chiesto aiuto al nstr signore e nella mia mente XK non
riuscivo a arare ho gridato '' signore perdonami''. E allora io ho i nominato a sentire una potenza forte ra la presenza dl signore k mi stava gguarendo dalla fferenza e dal male k mi avevo causato. E allora io un giorno SN venuta a san sono DV Nora mi sentivo piena i colpa e da li ho rinominato a chiedere xdono l nostro padre celeste k mi ripse CN tanto more e mi diss '' figlia mia tu si perdnat da me'' ed il ho risposto l nostro signore'' perde mio non ti lascerò più da ora in poi tu verri prima di ogni cosa''.


Mercoledì, 27 Maggio 2015
 

Il Nostro Sito Utilizza i Cookie. I nostri cookie di profilazione e quelli installati da terze parti ci aiutano a migliorare i nostri servizi online. Se ne accetti l'uso continua a navigare sul nostro sito. Se vuoi saperne di più Sui Cookies che utilizziamo e vuoi sapere come negarne il consenso a tutti o solo ad alcuni, leggi la nostra: Cookie Policy.

  Accetta I Cookies Da Questo Sito